korà
IMG_1356IMG_1358IMG_1364IMG_1362IMG_1361IMG_1365IMG_1367IMG_1355IMG_1347

Kora con sacca

CARATTERISTICHE:

  • PROVENIENZA: Guinea
  • PELLE: Mucca
  • CHIAVI: acciaio
  • SACCA: COMPRESA

 

 

 

Categoria:

Descrizione

Kora

La cassa di risonanza della kora è costituita da una mezza zucca svuotata e ricoperta di pelle di animale (mucca o antilope). Sulla cassa è infisso un manico da cui partono le corde che si inseriscono su di un ponticello perpendicolare al piano armonico. Le corde erano tradizionalmente fatte di cuoio; oggi sono molto usate anche le corde d’arpa o il filo di nylon.

Le corde sono legate al manico da anelli di pelle; spostando tali anelli si può variare l’accordatura dello strumento.

La tradizione ne prevede quattro: tomora ba (o sila ba), hardino, sauta e tomora mesengo. L’utilizzo di una di queste quattro accordature dipende esclusivamente dal pezzo che si desidera suonare. Nonostante la chiara impostazione da arpa, la kora viene posta davanti al suonatore, che pizzica le corde con il pollice e l’indice.

La kora è uno degli strumenti più importanti della musica africana, ed è rintracciabile in un’area che comprende paesi come Gambia, Senegal, Guinea-Bissau, Guinea, Mali, Burkina e la zona settentrionale della Costa d’Avorio.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Kora con sacca”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *